CRONOSTASI

testi e schede critiche a cura di Elena Volpato
con trascrizioni del soundtrack delle opere in catalogo
pagine: 144
formato: 21 x 28 cm
data di pubblicazione: febbraio 2009
immagini: 90 col.
confezione: brossura
lingua: italiano/inglese
isbn 9788877572363

 

 

 

 



€30,00

Il volume è pubblicato in occasione della mostra allestita alla GAM Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino dal 24 ottobre 2008 al 6 febbraio 2009.

L’esposizione nasce dal riscontro di un costante affiorare della matrice fotografica nella storia delle immagini in movimento e dal desiderio di provare a mettere a fuoco le molteplici espressioni di tale relazione. Negli anni ’60 e ’70, segnati dalle ricerche del cinema strutturalista e del video concettuale, l’immagine fissa dello scatto fotografico si delinea come traguardo ultimo dell’analisi temporale. Solo attraverso un faticoso esercizio teso all’essenzialità delle immagini e alla linearità del loro ritmo di successione sembrava possibile raggiungere l’essenza stessa del tempo, quasi che il tempo l’avesse lasciata a decantare, in sospensione, sulla superfice dell’immagine stampata, e a quella superfice si dovesse di necessità fare ritorno per poterla afferrare.

Negli anni a seguire, la fotografia ha rappresentato per il cinema e il video d’artista un archivio universale di tempo storico. Tra i suoi scaffali si compie ogni possibile viaggio nel passato e nel futuro. Così a partire dagli anni ’80, il tempo fisso della fotografia e un tempo rallentato, che tende indefinitamente alla stasi, incominciano a liberare nelle immagini in movimento la diafana sostanza di cui è fatta la memoria. E proprio nel ripensamento della memoria, le opere più recenti sembrano tornare a mettersi in relazione con il linguaggio fotografico come se in esso stesse lo strumento per registrare, passo a passo, l’irreversibile dissipazione di senso e di energia che si sprigiona nel tempo, all’interno di ogni immagine, nello spazio di ogni cornice e di ogni schermo.

Le opere selezionate provengono dalle collezioni della GAM, tra esse cinque sono alcune delle nuove acquisizioni 2007-08, presentate per la prima volta negli spazi del museo.

Artisti: John Baldessari, David Claerbout, Jem Cohen, Guy Debord, Jimmie Durham, Harun Farocki, Hollis Frampton, Cyprien Gaillard, Gilbert & George, Chris Marker, Luigi Ontani, Giulio Paolini, Robin Rhode, Michael Snow, Simon Starling, Bill Viola, T.J. Wilcox

 

Sfoglia alcune pagine