Ultralibri
  • STANZE | QOLALKA

    Ultralibri

    testi di Gianluca e Massimiliano De Serio, Suad Omar Sheikh Esahaq, Andrea Del Boca, Luca Ciabarri, Gabriele Proglio
    pagine: 247
    formato: 16,5 x 22 cm
    data di pubblicazione: 2019
    immagini: 102
    confezione: brossura
    lingua: italiano/somalo
    isbn 9788877572783



    €28,00

    Secondo libro della collana Ultralibri, Stanze, narra otto anni di percorso creativo del duo di artisti e registi Gianluca e Massimiliano De Serio che, recentemente, hanno presentato SPACCAPIETRE, unico titolo italiano in concorso alle Giornate degli Autori alla Mostra del Cinema di Venezia 2020. Un vissuto denso di progetti teatrali, poetici e cinematografici dedicato alla terra somala e alla critica del passato coloniale del nostro Paese, mettendo in relazione vecchie e nuove sopraffazioni. Materiali di archivio e immagini completano il volume, al fine di ripercorrere l'intero processo creativo. Il volume include, tra gli altri, un contributo di Andrea Del Boca e saggi storici di Luca Ciabarri e Gabriele Proglio.   Gianluca e Massimiliano De Serio, sono nati a Torino nel 1978. Lavorano insieme dal 1999 come artisti visivi, sceneggiatori e registi cinematografici. Negli anni hanno diretto cortometraggi, documentari e realizzato installazioni che hanno partecipato ai più importanti festival di cinema nazionali e internazionali e a diverse mostre.
  • Zena el Khalil
    Healing Lebanon

    Beirut. Day 41

    Ultralibri

    pagine 304
    formato 16,5 x 22 cm
    data di pubblicazione: 2019
    confezione: brossura
    lingue: italiano/inglese/arabo
    isbn 97888775722752



    €35,00

    Saggio, catalogo e libro d’artista, Beirut. Day 41 rappresenta il seguito della mostra della giovane artista e attivista libanese, Zena el Khalil, tenutasi a Beirut nel 2017. La mostra, ospitata nella emblematica Beit Beirut sulla green line del centro cittadino, si estese coinvolgendo un gran numero di persone e comunità in 40 giorni di workshop e incontri, proiettando il lavoro dell’artista sull’intera città, creando una proposta aperta, inclusiva e circolare a partire da un luogo simbolo della guerra civile libanese. Il libro non solo raccoglie quell’esperienza ma, nello spirito dell’artista, amplia il discorso e le proposte possibili per la cura di una città e di un intero popolo, verso un quarantunesimo giorno. Il volume contiene testi dell’artista e di Healing Lebanon, un autore collettivo, vera e propria comunità, risultato di esperienze e di dialogo.
    Zena el Khalil, nata a Londra nel 1976, vive a Beirut. Artista visiva, scrittrice, performer, attivista culturale e istruttrice di yoga, lavora con tematiche concentrate sulla creazione di una cultura di pace e riconciliazione. www.zenaelkhalil.com