Naviga per temi
pubblicazioni
  • Christian Boltanski. DOPO

    testi di Claudia Gioia, Massimo Donà e Beatrice Merz
    pagine: 120
    formato: 23 x 29 cm
    data di pubblicazione: novembre 2015
    confezione: cartonato
    lingua: italiano/inglese
    isbn 9788877572608



    €50,00

    Il catalogo, pubblicato in occasione della mostra DOPO di Christian Boltanski alla Fondazione Merz dal 3 novembre 2015 al 31 gennaio 2016, riproduce la documentazione fotografica della mostra ed è arricchito dai testi di Claudia Gioia (curatrice della mostra), Massimo Donà (filosofo), Beatrice Merz. “Christian Boltanski rivendica il suo essere artista del XX secolo e in effetti tutto il suo lavoro ci porta nel cuore della contemporaneità. Non quella update e passeggera ma quella reale fatta di scelte ed eventi che cambiano il senso, di esistenze singole e anonime che divengono corali e paradigmatiche. È un altro modo di dire la storia siamo noi. Non quella maestosa ed ufficiale, mai quella dei vincitori ma la storia di tutti noi, con le cose volute e anche subite. Con linguaggio minimale e non incline alla celebrazione è riuscito a parlare di tutto senza rimanere ancorato a nulla.” (Claudia Gioia)
  • Mario Merz Prize. First Edition

    pagine: 24
    formato: 14,5 x 21 cm
    data di pubblicazione: aprile 2015
    confezione: brossura con sovracoperta e pieghevole
    lingua: italiano/inglese
    isbn 9788877572592

     



    €15,00

    Il catalogo è pubblicato in occasione della mostra dei finalisti della prima edizione del Premio Mario Merz, allestita alla Fondazione Merz di Torino dal 29 gennaio al 12 aprile 2015. Documenta la fase finale del premio, con alcune immagini delle opere esposte negli spazi della Fondazione Merz. La sezione musica così come la sezione arte ha visto un’esibizione per l’ultima serata, un concerto nella cornice d’eccezione della Villa della Tesoriera a Torino e un percorso espositivo omogeneo. Gli artisti finalisti sono Lida Abdul, Glenn Ligon, Naeem Mohaiemen, Anri Sala, Wael Shawky e nelle composizioni di Paolo Boggio, Arturo Corrales, Vassos Nicolaou, Cyrill Schürch e Vito Žuraj. Non potendo rendere al lettore l’ascolto dei brani dei cinque compositori, lo invitiamo a collegarsi al sito web del premio dove potrà rivedere e riascoltare il concerto svolto.

    Il Premio Internazionale Mario Merz è stato creato con la volontà di avviare un nuovo progetto che individui, attraverso la competenza di una fitta rete internazionale di esperti, nuove personalità emergenti nel campo dell’arte e che, parallelamente, consenta a giovani compositori di proporsi per un progetto innovativo di musica contemporanea.

  • MASBEDO. Todestriebe

    testi di Olga Gambari, Michel Houellebecq, Michel Maffesoli, Beatrice Merz, Chantal Nava, Walter Siti e Monique Veaute
    pagine: 192
    formato: 14,5 x 21 cm
    data di pubblicazione: novembre 2014
    confezione: cartonato
    isbn 9788877572585



    €30,00

    Il catalogo è pubblicato in occasione della mostra Todestriebe di MASBEDO (Nicolò Massazza e Iacopo Bedogni) alla Fondazione Merz dal 3 ottobre 2014 al 11 gennaio 2015. “La mantide che aspetta nell’ombra è un fotogramma tratto dall’ultimo video dei Masbedo, dal titolo Todestriebe, che significa ‘pulsione alla morte’, concetto identificato da Freud come aspetto imprescindibile dell’inconscio umano, che aspira al godimento non al proprio benessere. […] Lavori storici e altri inediti esplorano sconfinamenti e sperimentazioni, alla luce di quello che loro definiscono ‘umanesimo tecnologico’, cioè la ricerca artistica come indagine critica della dimensione antropocentrica esasperata del postmoderno, nel contesto dei nuovi media”. (Olga Gambari) Il volume riproduce la documentazione fotografica della mostra ed è arricchito dai testi di Olga Gambari, Michel Houellebecq, Michel Maffesoli, Beatrice Merz, Chantal Nava, Walter Siti, Monique Veaute.
  • Elisabetta Benassi. Voglio fare subito una mostra

    testi di Maria Centonze, Beatrice Merz, Luca Lo Pinto e Olaf Nicolai
    pagine: 96
    formato: 14,5 x 21 cm
    data di pubblicazione: novembre 2013
    confezione: cartonato
    lingua: italiano/inglese
    isbn 9788877572561



    €25,00

    Il catalogo è pubblicato in occasione della mostra Voglio fare subito una mostra di Elisabetta Benassi alla Fondazione Merz dal 15 maggio 2012 al 8 settembre 2013. La mostra, realizzata seguendo la consuetudine di far dialogare opere di artisti ospiti con quelle di Mario Merz, rappresenta la sintesi di una ricerca che Benassi porta avanti da molti anni. “La ricerca di Elisabetta Benassi porta sempre a scoprire ciò che il tempo ha fatto sedimentare nelle cose, non solo le tracce visibili dei processi di trasformazione della materia, ma l'anima delle cose data ad esse da chi le ha possedute o soltanto vissute per brevi periodi impregnandole di umori, risate, sonno e veglie estenuanti”. (Maria Centonze) Il volume riproduce la documentazione fotografica della mostra ed è arricchito dai testi di Maria Centonze, Beatrice Merz, Luca Lo Pinto e Olaf Nicolai.
  • Alfredo Jaar. Abbiamo amato tanto la rivoluzione

    testi di Nanni Balestrini, Luigi Fassi, Claudia Gioia, Beatrice Merz
    pagine: 264
    formato: 14,5 x 21 cm
    data di pubblicazione: novembre 2013
    confezione: cartonato
    lingua: italiano/ingles
    isbn 9788877572578



    €35,00

    Il catalogo è pubblicato in occasione della mostra Abbiamo amato tanto la rivoluzione di Alfredo Jaar alla Fondazione Merz dal 5 novembre 2013 al 2 febbraio 2014. “Alfredo Jaar sceglie il riflesso e la riflessione sulla storia degli anni '60 e '70. Compie un tratto di strada con Mario Merz, costruisce una quadreria chiamando al suo fianco i lavori di alcuni artisti che in questa avventura sente affini e illumina la memoria perché ci si possa rispecchiare in un ‘noi’ che si credeva non più pronunciabile. Una storia complicata ma nostra. […] Un atto di volontà dell'artista, con un invito a modificare la percezione delle cose. La luminosità delle parole scritte con il neon indica il confine labile della verità, il procedere non lineare del pensiero e la necessità di prepararsi all'attraversamento. Jaar ci porta ad attraversare fisicamente un paesaggio di detriti vetrosi. Un paesaggio a prima vista desolato, che sale e scende con improvvise fughe di luce e riflessi. Complice il vetro, il paesaggio ha anche la liquidità e la trasparenza dell'acqua e, in un battito di ciglia, dalla superficie ci possiamo portare al fondo del mare e poi di nuovo in superficie”. (Claudia Gioia) Il volume riproduce la documentazione fotografica della mostra ed è arricchito dai testi della curatrice Claudia Gioia e Beatrice Merz, da una poesia di Nanni Balestrini e da un’intervista all’artista di Luigi Fassi.
  • arte povera DVD

    a cura di Beatrice Merz, Sergio Ariotti
    DVD (PAL), 28’30’’
    data di pubblicazione: ottobre 2011
    lingua: italiano/inglese
    isbn 9788877572363

     



    €25,00

    Questo DVD riproduce il VHS del documentario Arte Povera prodotto nel 2000 curato da Sergio Ariotti e Beatrice Merz. Si tratta di una panoramica completa e cronologica del movimento italiano “arte povera”, nato alla fine degli anni '60 per contestare la separazione tra arte e vita quotidiana. Presenta ampio materiale d'archivio da tutte le mostre collettive significative - dalla tre giorni Arte Povera + Azioni Povere ad Amalfi del 1968 alla Biennale di Venezia del 1997 - insieme a filmati di recenti mostre personali e clip di interviste con il curatore e storico dell'arte Germano Celant e una serie di altri artisti, critici e galleristi. L'Arte Povera presenta il movimento in tutta la sua complessità e include partecipanti come Giovanni Anselmo, Alighiero Boetti, Pier Paolo Calzolari, Luciano Fabro, Jannis Kounellis, Mario Merz, Marisa Merz, Giulio Paolini, Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto e Gilberto Zorio.