Giorgia Tribuiani

Binari

Pennisole

postfazione di Dario Voltolini
pagine: 80
formato: 12 x 18 cm
data di pubblicazione: ottobre 2022
confezione: brossura
lingua: italiano

isbn 9788877572967



€12,00

La rigogliosa produzione letteraria di Giorgia Tribuiani sembra ruotare intorno a un punto centrale che qui è messo a fuoco in modo diretto: l’autrice infatti ha scritto queste pagine fissando il suo sguardo in quello della Medusa. Ma anziché restare impietrita è riuscita a portarci creativamente in questo luogo perturbante. Qui brevi, secchi capitoli di questo romanzo ci portano con spietatezza in una tragedia senza via d’uscita, vale a dire la scena in cui la persona suicida attende l’impatto. Il trauma persistente però è quello del conducente del treno, che nulla può contro l’approssimarsi ineludibile dello schianto, a dispetto di tutti i tentativi previsti dal protocollo d’intervento. La vita perduta del suicida si insinua nella vita del conducente come un elemento annidato nel profondo. I capitoli lineari e crudi in cui si ingrana questa tragedia si alternano ad altri capitoli in cui vediamo il traumatizzato cercare di gestire, nella sua vita che invece si protrae, questo suo perturbamento che gli è calato nell’intimo.

L'autrice accompagna il suo testo con una eccellente intervista sul disturbo post-traumatico da stress al dottor Domenico De Berardis, psichiatra e psicoterapeuta, Direttore del Centro di Salute Mentale di Giulianova (TE).

 

Giorgia Tribuiani è nata ad Alba Adriatica nel 1985. È laureata in Editoria e giornalismo e ha un master in Marketing e comunicazione. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e ha curato la comunicazione online per alcune multinazionali. Attualmente è docente di scrittura creativa e tiene consulenze letterarie. Ha pubblicato Guasti (Voland, 2018), Blu (Fazi, 2021), Padri (Fazi, 2022), Superstar (Tetra Edizioni, 2022) ed è comparsa nelle antologie Abruzzesi per sempre (Edizioni della Sera, 2019), Polittico (Caffè Orchidea, 2019) e Nuvole corsare (Caffè Orchidea, 2020). Per Audino Editore è autrice di un manuale di scrittura creativa sul genere perturbante, Scrivere il perturbante. Modelli, tecniche, strategie (2023). 

Giorgia Tribuiani

Binari

Pennisole

postfazione di Dario Voltolini
pagine: 80
formato: 12 x 18 cm
data di pubblicazione: ottobre 2022
confezione: brossura
lingua: italiano

isbn 9788877572967



€12,00

Giorgia Tribuiani's luxuriant literary output seems to revolve around a central point that is brought into direct focus here: the author wrote these pages gazing at the eyes of Medusa. But instead of being petrified, she has managed to creatively take us to this perturbing place.  The short and dry chapters of this novel take us ruthlessly into a tragedy with no way out, namely the scene in which the suicidal person awaits impact. The lingering trauma, however, is that of the train driver, who can do nothing against the inescapable approach of the crash, in spite of all the attempts required by the intervention protocol. The lost life of the suicide creeps into the driver's life like an element nested deep within. The stark, linear chapters in which this tragedy unfolds alternate with other chapters in which we see the traumatised man trying to cope with this disruption in his life that has seeped into him.

The author accompanies her text with an excellent interview on post-traumatic stress disorder with Dr. Domenico De Berardis, psychiatrist and psychotherapist, Director of the Giulianova (TE) Mental Health Centre.

Giorgia Tribuiani was born in Alba Adriatica in 1985. She has a degree in Publishing and Journalism and a master's degree in Marketing and Communication. She has collaborated with several newspapers and edited online communication for some multinationals. She currently teaches creative writing and holds literary consultancies. She has published Guasti (Voland, 2018), Blu (Fazi, 2021), Padri (Fazi, 2022), Superstar (Tetra Edizioni, 2022) and has appeared in the anthologies Abruzzesi per sempre (Edizioni della Sera, 2019), Polittico (Caffè Orchidea, 2019) and Nuvole corsare (Caffè Orchidea, 2020). For Audino Editore she is the author of a creative writing manual on the uncanny genre, Writing the Uncanny. Models, Techniques, Strategies (2023).