storia dell'arte
  • Ivana Mulatero
    Petra Probst

    Farinello a Palazzo Madama

    pagine: 16
    formato: 17 x 23,5 cm
    data di pubblicazione: 2001
    immagini: 16
    confezione: brossura
    lingua: italiano
    isbn 9788877571434



    €5,16

    Agile guida della storia e delle decorazioni dello storico Palazzo Madama di Torino, il libretto è pensato per i lettori e visitatori più giovani, svolgendo un percorso storico che narra la complessa storia dell’edificio, dalle fondazioni romane agli ampliamenti medievali, dall’aulico palazzo barocco agli interventi di D’Andrade, dal Parlamento Subalpino e luogo del Risorgimento fino ai più recenti restauri che hanno restituito ai cittadini un luogo simbolo di Torino e della sua storia. I testi di Ivana Mulatero sono accompagnati dal personaggio Farinello, le cui illustrazioni si devono a Petra Probst.
  • IL ‘900 IN FOTOGRAFIA e il caso torinese

    testo di Marina Miraglia
    pagine: 280
    formato: 21,5 x 31,5 cm
    data di pubblicazione: maggio 2001
    immagini: 144 b/n 45 col.
    confezione: cartonato
    lingua: italiano
    isbn 8877571098



    €77,46

    Il volume, promosso dalla Fondazione Guido ed Ettore De Fornaris, è un ampio studio incentrato sulla fotografia del ‘900, che si apre con il testo introduttivo dell’autrice Marina Miraglia, suddiviso in due parti, di cui la prima racconta il periodo che va dall’inizio del Novecento agli anni Quaranta e la seconda affronta i primi anni Cinquanta per giungere fino alle testimonianze più recenti. La sezione iconografica racconta l’esperienza torinese, dagli scatti di Mario Gabinio e Stefano Bricarelli degli anni ‘20 e ‘30, alle fotografie artistiche di Carlo Mollino, alle foto-reportage che ritraggono la città dopo la guerra e durante i più significativi avvenimenti degli anni Sessanta, alle fotografie di taglio antropologico di Ando Gilardi e Paola Agosti, agli scatti di Paolo Pellion che documentano gli avvenimenti artistici degli anni Settanta, alle foto-opere di Paolo Mussat. Il volume si conclude soffermandosi su alcune delle esperienze contemporanee più significative, con i lavori di giovani artisti tra cui Maura Banfo, Botto & Bruno, Luisa Rabbia e Giulia Caira, che usano la fotografia come mezzo di espressione della propria arte.
  • Gian Enzo Sperone. Torino Roma New York. 35 anni di mostre tra Europa e America

    testi di Robert Rosenblum, Maria Cristina Mundici, Anna Minola, Maria Teresa Roberto, Francesco Poli
    pagine: 508
    formato: 22 x 28 cm
    data di uscita: giugno 2000
    immagini: più di 900, b/n e col.
    confezione: 2 tomi in cofanetto
    lingua: italiano/inglese
    isbn 8877571047



    €67,13

    Fondata a Torino nel 1963, la Galleria Sperone ha ospitato forme d’arte estreme e tra loro divergenti: Pop Art, Arte Povera, New Dada, Minimalismo, Arte Concettuale e Transavanguardia, hanno trovato in questo spazio espositivo un saldo punto di riferimento che ha permesso ad artisti e critici di varcare i confini nazionali. Il volume, diviso in due tomi, si propone di descrivere il percorso della Galleria Sperone attraverso una vasta documentazione fotografica delle mostre di oltre 150 artisti, ospitate nelle sedi di Torino, Roma e New York. Il primo tomo, incentrato sull’attività della galleria torinese dal 1963 al 1972, include i testi degli autori; l’apertura delle nuove sedi di Roma e New York segna l’inizio del secondo tomo, che tratta le mostre allestite dal 1972 al 1999 e si chiude con un elenco cronologico e geografico di tutte le esposizioni e di tutti gli artisti. Le pagine, in sequenza cronologica, raccontano la storia della Galleria Sperone, ne disegnano il percorso e le tappe fondamentali, attraverso vedute degli allestimenti, foto di singole opere, inviti, testi tratti da cataloghi originali e da articoli di giornali. Tutto il materiale d’archivio è frutto di una minuziosa ricerca degli autori Anna Minola, Maria Cristina Mundici, Francesco Poli e Maria Teresa Roberto ognuno dei quali ha approfondito con un saggio un periodo importante dell’attività della galleria, riassumendone gli aspetti salienti e contribuendo a dare al volume il taglio storico-critico che lo caratterizza. Il libro offre al lettore un’interessante chiave di lettura della storia dell’arte contemporanea, qui rivisitata attraverso immagini inedite ed inusuali che permettono di cogliere appieno il fervore e l’entusiasmo che da sempre accompagnano le scelte artistiche di questa storica galleria. Il volume viene pubblicato con il contributo della Regione Piemonte.
  • Pellizza Da Volpedo

    Pellizza da Volpedo. Diari torinesi 1891

    pagine: 55
    formato: 12 x 15 cm
    data di pubblicazione: maggio 2000
    immagini: 28
    confezione: brossura
    lingua: italiano
    isbn 8877571152



    €10,33

    Il piccolo libro raccoglie e ordina cronologicamente la maggior parte delle note scritte da Giuseppe Pellizza a Torino nel settembre-ottobre 1891, quando tentò il concorso al pensionato artistico nazionale. Le note appartengono a tre diversi taccuini, di cui uno si conserva nello studio-museo di Giuseppe Pellizza a Volpedo. Le trascrizioni sono di Pierluigi Pernigotti per il taccuino di Volpedo, di Virgilio Giacomo Bono e di Aurora Scotti Tosini per gli altri due.
  • Costruire una collezione. Arte moderna a Torino III

    a cura di Riccardo Passoni
    pagine 308
    formato 21,5 x 31,5 cm
    data di pubblicazione marzo 1999
    confezione cartonato
    immagini 357
    lingua italiano
    isbn 98877570938



    €49,05

    Pubblicato a cura della Fondazione Guido ed Ettore De Fornaris in occasione della mostra “Costruire una collezione. Nuove Acquisizioni 1994-1998” il volume costituisce il catalogo delle acquisizioni dell’ultimo quinquennio e testimonia il lavoro, anche di carattere scientifico, svolto dalla Fondazione secondo gli indirizzi culturali forniti dalla Commissione Artistica. Il libro, a cura di Riccardo Passoni, è il terzo catalogo fin qui prodotto: con i due precedenti, editi nell’86 e nel ’93, vengono così compendiati quasi vent’anni di attività della De Fornaris. Un’attività che ha fatto sì he le oltre mille opere acquisite dalla Fondazione arricchiscano le dotazioni della Galleria Civica d’Arte moderna e Contemporanea di Torino.
  • Remo Guidieri

    Fantasmagoria di icona e feticcio

    pagine: 169
    formato: 16 x 22,5 cm
    data di pubblicazione: novembre 1998
    confezione: brossura
    lingua: italiano
    isbn 978877570871



    €18,08

    Dalla rievocazione del viaggio inaugurale di Bronislaw Malinowsky in Melanesia, alla rievocazione della risalita nel "cuore di tenebra” di Joseph Conrad, tra la fondazione della moderna antropologia e la nascita dello scontro tra le culture nel riflesso della coscienza dell’Occidente, si snoda il percorso e la fantasmagoria dei dieci saggi di Remo Guidieri che compongono questo volume. A conclusione della raccolta lo stesso Guidieri ricostruisce e discute la propria avventura intellettuale nelle conversazioni con il curatore del libro, Andrea Borsari.